Il mistero della Camionista un segreto svelato.

Ristorante A Camionista
Rosario Venneri

Una Città come Eboli piena di fascino storico non poteva non accogliere A’Camionista, un ristorante che rappresenta un paradosso ed un mistero apparentemente inspiegabile. Questo locale a pochi passi dall’uscita autostradale di Eboli in provincia di Salerno, ha iniziato la sua attività erogando quintali di cibo ai camionisti di passaggio. Successivamente è diventato un punto di riferimento anche per famiglie e gruppi di amici, oggi in un periodo decisamente difficile, ha sfidato tutti e tutto proponendo un delivery d’eccezione.

 Come può un ristorante nato per i camionisti, gente di abbondante appetito, e di esigenze tutto sommato semplici, avere una qualità così alta?

Sono contrapposti a giusta ragione quantità e qualità. Cucinare marmittoni per un popolo affamato non sempre, anzi quasi mai significa mangiare bene.

Allora qual’ è il segreto?

 Il segreto è racchiuso tutto nella mentalità di Rosario Venneri, il titolare il vero creatore del paradosso della Camionista, l’unico che ha saputo mantenere la qualità altissima nonostante porzioni abbondanti per una clientela fuori dal comune.

Io conosco il segreto, ovvero i segreti, ristoratoriiiii, fate molta attenzione a ciò che scriverò nelle prossime righe, potrà essere d’aiuto anche per vostre attività. Dividerò il concetto in punti per comodità.

Punto primo:

La passione, una passione sconsiderata per il lavoro in genere, è il motore che spinge, di solito in attività impegnative e toste come la ristorazione. Lavorare senza sosta solo per il puro gusto e il piacere…

Punto due:

Ricerca delle materie prime, solo altissima qualità selezionata, non basta e non serve andare alla ricerca del risparmio a tutti i costi, qui abbiamo a che fare con uno degli errori tipici del ristoratore italiano in periodo di lockdown e crisi, cercare di comprare prodotti economici per compensare le perdite dovute al covid, nulla di più sbagliato, sarà solo un cane che si morde coda.

Punto tre:

Avere la capa tosta tipicamente calabrese, essere testardi non sempre porta ad avere risultati positivi, il tutto dipende da come si utilizza la testa.  Tutto sta semplicemente nel non arrendersi, arrendersi ad una crisi che ha segnato tutto il 2020, cercando soluzioni alternative che possano compensare le perdite. Nulla di più semplice.

Punto quattro:

Il team, la squadra, una perfetta sincronia, automatizzata di alta robotica e nanotecnologia , ma che… pochi uomini quelli giusti al posto giusto con competenze specifiche e come si suol dire con spirito di abnegazione, tutti fanno tutto per la baracca.

Punto cinque:

Conoscere e sapere fare il marketing, sapere usare i social in maniera corretta, ma soprattutto abbondare di dirette, foto e video, le persone sono curiose, vogliono entrare nelle cucine, carpirne i segreti.

Punto sei:

Delivery, delivery, delivery

Punto sette

Avere un arsenale di tutto rispetto come:

Crudi di mare, zuppa di cozze, gamberoni al limone, linguine atomic bomb, paccarone di mare, pappardelle alla zio cosimo, scialatiello ai frutti di mare, risotto del marinai pazzo, calamarata del poveretto, metromare, azzupp azzupp, la braceria impazzita, la bella ubriaca e tanto altro ancora...

Punto otto:

Bene, questo non lo svelerò maiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.

Cosa aspettate volete scoprire l’ultimo segreto?  Allora non vi resta che fermavi alla A’Camionista, oppure semplicemente ordinare i vostri piatti preferiti online, arriveranno come se fossero serviti al tavolo ancora caldi e fumanti!

Per info e prenotazioni

Sito web A Camionista

SP30a, 46 – Eboli (SA)

Tel. +39 0828 199 2447



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *